x

x

Malattie rare, quelle “Vite da Colorare”

GROTTAGLIE – Il mondo dell'associazionismo si arricchisce di una nuova presenza.

Domenica 25 maggio 2014, alle 18, presso la Chiesa del SS. Rosario (via dello Sport – Grottaglie) sarà presentata al territorio "Vite da Colorare", Associazione Jonica Malattie Rare e Neurologiche Gravi.

La nuova realtà associativa nasce con nobilissimi intenti di puro volontariato grazie all'impegno dei soci, i quali sono direttamente coinvolti nella difficilissima gestione delle patologie rare.

Finalità del sodalizio è di tenere accesi i riflettori su situazioni particolarmente complesse dal punto di vista socio-sanitario, rispetto alle quali la ricerca e la solidarietà istituzionale e sociale "possono" e "devono" dare delle risposte.

Il presidente di "Vite da Colorare", il professor Massimo Quaranta, papà della piccola Serena, affetta da una pluripatologia rara non descritta in letteratura medica, da anni, ed inizialmente in solitudine, si è impegnato per ottenere la dovuta attenzione della società. Sul suo percorso lungo ed intenso, ha incontrato la condivisione di persone altrettanto motivate ed operative per il raggiungimento delle stesse finalità. Finalmente dopo tanti sforzi è giunto il momento di raccogliere i primi risultati.

In primis la disponibilità dell'incomparabile artista pugliese, Al Bano Carrisi, ambasciatore della canzone Italiana nel mondo, che ha accettato di testimoniare con la sua presenza a Grottaglie, domenica 25 maggio, un impegno che deve incontrare la condivisione della società.

La serata, organizzata sotto forma di tavola rotonda, si avvarrà del sostanziale contributo di vari relatori:  dottoressa Giuseppina Ronzino; dottoressa Giuseppina Annicchiarico; dottor Vito Lozito; dottor Carlo Sabbà;  dottoressa Patrizia Suppressa. Sarà presente il sindaco, Ciro Alabrese.

I lavori saranno moderati da Nicla Pastore, da sempre vicino alla piccola Serena ed alla sua famiglia.