x

x

L’Asl a Palagiano? Cinque ore a settimana

PALAGIANO – “E’ veramente inconcepibile e preoccupante quello che si è verificato la settimana scorsa presso gli uffici dell’anagrafe degli iscritti alla Asl di Palagiano.

Lunedì 26 maggio, l’ufficio della Asl dove si effettuano le nuove iscrizioni e i cambi dei medici di base, è rimasto chiuso al pubblico per assenza di personale. Gli utenti presenti sono stati di conseguenza invitati a ripresentarsi il mercoledì successivo poiché, occorre sapere che nonostante le varie e molteplici necessità di una comunità come Palagiano di circa 17.000 abitanti, tali uffici sono aperti 2 giorni a settimana e solo dalle 9 alle 11,30”.

Passano all’attacco Cgil e Spi Cgil di Palagiano, che in una nota sottolineano come “gli utenti, in maggioranza anziani e minori con i loro genitori, che necessitano maggiormente di cure e assistenza, si sono ripresentati il mercoledì successivo, ritrovandosi dopo circa mezz’ora dall’apertura dell’ufficio, di nuovo con lo sportello chiuso, sempre per mancanza di personale. I cittadini di Palagiano presenti hanno iniziato a lamentarsi fra loro per il disagio determinatosi considerato che c’erano cittadini sprovvisti  di medico curante. In tutta risposta, sono stati redarguiti da alcuni dipendenti a causa del vociare e per le lamentele scaturite al punto che un cittadino ha dovuto far intervenire i carabinieri per riportare la calma fra i cittadini esasperati a giusta ragione”.

“E’ emblematico che dopo nemmeno 10 minuti dall’intervento della forza pubblica è arrivata da Mottola la sostituta dell’impiegata assentatasi. La Cgil e lo Spi Cgil di Palagiano, venuti a conoscenza dell’increscioso episodio, hanno immediatamente chiesto un incontro con i dirigenti del Distretto Sanitario n. 2 i quali hanno garantito il loro immediato intervento per dar seguito all’ordine di servizio del 25 maggio, in cui si definisce un nuovo assetto organizzativo degli uffici Asl che al momento dei fatti non era ancora stato adottato”.