x

x

Grottaglie, in villa sporcizia e pericolo

GROTTAGLIE – Non è Beirut, bensì la città delle ceramiche che, mentre punta a valorizzare la sua vocazione per eccellenza, trascura gli angoli pubblici.

Nel reportage fotografico qui accanto ci sono alcune delle situazioni più eclatanti di come sono ridotte le ville comunali. Dal centro alla periferia, non trascurando il quartiere delle ceremiche, degrado, sporicizia e pericolo minacciano quotidianamente grandi e piccini che frequentano quelle zone.

La villa Colombo, ad esempio, presenta giochi per bambini rotti e con tubi in ferro pericolosi. Qui, inoltre, è meglio non passare di notte quando il buio la fa da padrone. I lampioni sono guasti.

Ma per i pedoni il pericolo incombe anche nella villa madonna del Rosario o ancora in piazza Verdi dove si notano mattonelle e cordoli sconnessi. Infine la villa Leopardi dove le panchine ormai arrugginite fanno il paio con una pavimentazione totalmente distrutta.

Tutte situazioni che Michela Danucci del centro democratico di Grottaglie ha già fatto presente all’amministrazione comunale attraverso una lettera indirizzata al sindaco. “Non vogliamo fare polemica – dice – ma collaborare per migliorare le condizioni di Grottaglie. Purtroppo, però, il sindaco non ha ancora risposto”.