x

x

A Faggiano comportamento esemplare nella lotta al Covid

Antonio Cardea

FAGGIANO – La cittadina di Faggiano sembra che di recente stia riuscendo meglio di altri paesi vicinori nella lotta al Covid-19, stando almeno a quanto comunicato dalla Casa comunale. I residenti del centro provinciale gemellato con la città di Betlemme e famosissimo per il suo Presepe Vivente, possono oggigiorno presentare, a detta dello stesso sindaco Antonio Cardea, un comportamento veramente esemplare nel rispettare le regole anti pandemia, soprattutto nelle ultime settimane scorse. Neanche il Primo cittadino è riuscito comunque a sfuggire al contagio, fortunatamente rivelatosi senza conseguenze, se non per la quarantena obbligatoria.

Cessata la restrizione, Cardea è infatti tornato in piena attività e ha potuto tastare il polso della situazione nel proprio paese. Dopo il picco di contagi nel corso delle feste passate registrato un po’ ovunque e anche a Faggiano, si è assistito successivamente anche qui a un’impennata esponenziale di casi ma, sin da allora e almeno fino al 15 gennaio scorso, nel centro abitato si sta progressivamente assistendo ad una negativizzazione di persone rispetto all’infezione da Covid-19. Un’altra buona notizia è stata pure che, a quanto è stato riferito, sempre nello stesso periodo non si è registrato nessun nuovo caso di positività al virus. Tutto questo significa sicuramente una cosa e cioè che vi è stata una buona ripresa nella condotta dell’uso dei dispositivi di protezione individuale e nell’evitare qualsiasi forma di assembramenti in giro per il centro abitato. “ Non ho notato nel paese paura tra i cittadini come l’anno scorso – ha precisato lo stesso Sindaco di Faggiano – ho registrato, invece, molta più tranquillità nella mia cittadina e molto più rispetto delle regole vigenti. Un ringraziamento a tutti – ha infine aggiunto Antonio Cardea – per la vicinanza dimostrata durante la mia positività; sono rimasto veramente contento di aver ricevuto tantissimi messaggi e telefonate”.

Floriano Cartanì