A Martina Franca arrivano Scarpati Buccirosso, Strabioli e Paola Minaccioni

MARTIINA FRANCA -”Riprendiamo la Stagione Teatrale con l’augurio di portarla a termine nel pieno rispetto delle norme anti Covid”. Esordisce con entusiasmo il professor Antonio Scialpi, assessore alle attività culturali di Martina Franca, durante la conferenza stampa di presentazione della stagione teatrale 2022 del Comune che si è tenuta mercoledì nel Palazzo Ducale. “L’emergenza sanitaria sta condizionando non poco le attività culturali. Ci sono proposte teatrali plurali che sicuramente incontreranno il favore del pubblico che, in questo biennio, ha sofferto molto unitamente agli artisti”.

La stagione teatrale inizierà martedì 8 febbraio: il programma è organizzato dall’amministrazione comunale di Martina Franca in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. Un’importante novità della stagione teatrale presentata è la location aggiuntiva. Oltre al Teatro Verdi, palcoscenico consolidato di eventi culturali e rappresentazioni, sette delle undici opere disponibili nel cartellone si terranno anche nel Piccolo Teatro Comunale Valerio Cappelli, ristrutturato e restituito da poche settimane alla comunità martinese, collocato nel cuore del quartiere Carmine. Il calendario, presentato nella suggestiva Sala degli Uccelli di Palazzo Ducale, segna la ripresa delle attività teatrali e del connubio fra l’amministrazione comunale e il Teatro Pubblico Pugliese, dopo le chiusure e le pause imposte dall’emergenza covid fino allo scorso anno. Il prossimo 8 febbraio apre il cartellone “Dal vivo sono molto meglio”, al Teatro Verdi, monologo di Paola Minaccioni con la regia di Paola Rota. Si prosegue il 12 febbraio con il primo evento teatrale al Piccolo Teatro Valerio Cappelli: inaugura l’apertura di sipario “Oleander”, scritto e diretto da Marco Bellocchio, in scena insieme ad Arianna Battilana e Luisa Casasanta.

Al Teatro Verdi gli spettacoli proseguono il 15 febbraio, con Giulio Scarpati in “Il teatro comico” di Goldoni, per la regia di Eugenio Allegri; il 24 marzo, con “La rottamazione di un italiano perbene”, scritto e diretto dal regista e attore Carlo Buccirosso, attore, regista teatrale e commediografo, vincitore del David di Donatello come miglior attore non protagonista per Noi e la Giulia (2015), che nello spettacolo a Martina Franca racconta in modo tragicomico pensieri e malattie di un italiano medio, alle prese con la gestione di un’attività familiare, fotografando con lucidità la realtà tra momenti di sconforto e di follia di un imprenditore, onesto contribuente di iniquitalia. La stagione si chiude il 5 maggio con la commedia di Gianni Clementi “Una volta nella vita”, con la regia di Carlo Dilonardo. Quest’ultima è la storia avvincente e bizzarra di quattro poveri “disgraziati”, in un groviglio vorticoso di racconti, pensieri, riflessioni nella disperata ricerca di una chiave di lettura della loro situazione. Per quanto riguarda, invece, le rappresentazioni in programma al Piccolo Teatro Comunale Cappelli, il cartellone prosegue il 24 febbraio con “Cantieri Comici”, che è tappa della rassegna Risollevante – che nasce dal Festival del Cabaret Città di Martina Franca-; il 12 marzo con “Aldo Moro – Una vita per la democrazia compiuta” di Salvatore Tomai, con Massimo Cimaglia, che firma anche la regia, e Pierfrancesco Nacca; il 26 marzo, con “Sempre fiori mai un fioraio!”, un omaggio a Paolo Poli, di e con Pino Strabioli; il 3 aprile con “Venti di Risate”, che racchiude il meglio del repertorio di Debora Villa; il 7 aprile con “Minchia signor tenente”, con Antonio Grosso per la Nicola Pistoia.

Chiude il 13 maggio “Recital,”, con l’attrice martinese Sara Putignano. L’accesso degli spettatori e la capienza dei due teatri saranno disciplinati dalle disposizioni anti-Covid in vigore. L’adesione del Comune di Martina Franca al consorzio del Teatro Pubblico Pugliese come socio consente una serie di vantaggi, tra i quali la riduzione dei costi delle singole rappresentazioni e la possibilità di scelta delle opere in cartellone su un’ampia gamma di proposte. Il consorzio mette a disposizione dei comuni soci la propria organizzazione, il personale e le professionalità necessarie per la buona riuscita degli eventi in calendario. Durante la presentazione, l’amministrazione comunale ha anche espresso la volontà di riconoscere una riduzione speciale agli studenti delle scuole secondarie superiori e universitari, agli spettatori over 65, ai giovani fino ai 26 anni, ai gruppi composti di almeno dieci persone appartenenti ad associazioni ed enti del territorio comunale, agli appartenenti alle Forze Armate, alle persone con disabilità aderenti alle varie associazioni. «Siamo molto felici della stagione che il Comune di Martina Franca ha scelto di realizzare dando ancora una volta un segnale di speranza legato alla cultura come strumento di ripartenza dopo i mesi bui che tutti abbiamo vissuto. Tornare a teatro significa tornare a vivere” – dichiara Sante Levante, direttore del Teatro Pubblico Pugliese – “Siamo lieti di accompagnare l’amministrazione in questo percorso che porterà la luce sui palchi del Teatro Verdi, storica sede delle stagioni, e del Piccolo Teatro Comunale Valerio Cappelli, di recente inaugurazione”. Levante ribadisce il fatto che “i teatri sono luoghi sicuri, dove tutte le regole vengono seguite alla lettera e dove ogni spettatore deve poter tornare a vivere l’esperienza unica dello spettacolo dal vivo.

Per questo estendiamo a tutti l’invito ad abbonarsi e a frequentare questa stagione”. Giulia Delli Santi, dirigente delle Attività Teatrali del consorzio Teatro Pubblico Pugliese, sottolinea la stabilità della collaborazione con l’amministrazione comunale martinese che “ha sempre creduto nell’importanza del teatro e ha contribuito con vivo interesse agli investimenti sul territorio. Prova ne è non solo la presenza di compagnie e attori locali nella stagione che stiamo presentando, ma anche la riapertura del teatro comunale che è resa ancor più speciale dal momento storico che stiamo vivendo. E quindi possiamo dire che per noi del Teatro Pubblico Pugliese è un orgoglio essere al fianco di questa amministrazione e aver programmato ben undici spettacoli, tutti di grande valore non solo culturale ma anche sociale”. Nello specifico, la vendita dei biglietti per gli spettacoli si terrà nei rispettivi botteghini dei teatri in cui si tiene la rappresentazione, online e nei punti vendita Vivaticket a partire dal 29 gennaio. Per info, 080 4805080 (Verdi), 080 4113121 – 328 4860906 (Piccolo Teatro Comunale Valerio Cappelli).

Donatella Gianfrate

Aeroporto, visita dell’ambasciatore

GROTTAGLIE – L’ambasciatore della Corea del Sud in Italia, SeongHo Lee, in Puglia per approfondire la conoscenza delle attività aerospaziali esistenti nella regione, ha incontrato il presidente del Distretto tecnologico aerospaziale, Giuseppe Acierno, e ha visitato il Distretto Tecnologico, l’Aeroporto di Grottaglie e lo stabilimento Sitael di Mola di Bari. Acierno ha illustrato all’ambasciatore Seong-Ho […]

A Massafra l’impianto sportivo “Io gioco legale” dedicato a Livatino

MASSAFRA – “Di fronte all’odio, alle prevaricazioni, alla violenza, alla mancanza di rispetto verso gli altri, c’è sempre una alternativa migliore. E trovare questa alternativa è compito di noi tutti, ma anche di ciascuno di voi”. Con queste parole il prefetto di Taranto, Demetrio Martino, ha concluso il suo intervento” rivolgendosi a circa 200 ragazzi […]

Ecosostenibilità, finanziate 24 aziende

GROTTAGLIE – Sono 24 le aziende distribuite tra Grottaglie, Pulsano e Statte che hanno ricevuto sino a 25mila euro attraverso il Gal Magna Grecia per il miglioramento energetico e l’ecocompatibilità. L’importo complessivo finanziato ammonta a 600mila euro, mentre l’investimento complessivo è di 1, 2 milioni. “La misura ‘Adeguamento ecocompatibile delle imprese’ – spiega il direttore […]

Pnrr, a Ginosa candidati progetti per oltre 9 milioni di euro

GINOSA – Ammonta a 9.628.000 euro l’importo dei progetti finora candidati al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza dall’Amministrazione comunale Eccoli nel dettaglio: Demolizione e ampliamento palestra “R Leone’’ per 2.330.000 euro. Il progetto prevede demolizione dell’attuale palestra della Scuola Leone e l’ampliamento della stessa, con la realizzazione di un nuovo campo sportivo multifunzionale (per […]