x

x

Il caso “Alberghiero”, “Pronti a tornare a Leporano”

Favorevoli “a tutte quelle soluzioni che garantiranno, anche con eventuale spostamento complessivo della scuola in altro comune, un’adeguata sistemazione glistica” e “all’ipotesi di ritorno nella precedente sede di Leporano o in altre strutture dismesse e di proprietà demaniale”. Così i componenti del consiglio d’Istituto del Mediterraneo, che hanno preso in esame “la situazione di estremo disagio degli alunni e di tutto il personale della scuola, determinata dalla mancanza di aule e di spazi per allocare le classi, la dirigenza, gli uffici di segreteria e per allestire i laboratori previsti, come da ordinamento, per gli istituti alberghieri”.

Il consiglio d’istituto chiede che “si elabori un’ipotesi di soluzione complessiva logistica della scuola, che non potrà essere quella di un’ulteriore parcellizza-zione” e che l’amministrazione comunale di Pulsano metta a disposizione “il plesso della Giannone attualmente occupato dalla scuola primaria”.

Viene ricordato che “la situazione logistica della scuola è andata nel tempo peggiorando” e che “nel corrente anno scolastico mancano gli spazi necessari per alloggiare sei classi” e “permangono” si scrive “le gravi situazioni logistiche, già denunciate, per l’istituto alberghiero Mediterraneo”.