Funghi velenosi sequestrati dalla Forestale

MARTINA FRANCA – Funghi velenosi sequestrati dal Corpo forestale dello Stato. Le eccezionali condizioni di umidità e di piovosità che hanno interessato il territorio del Tarantino e sono culminate con il nubifragio avvenuto pochi giorni hanno favorito, com’era prevedibile, la presenza dei funghi.

E dove ci sono funghi ci sono i cercatori di funghi, che, com’è opportuno, sono a conoscenza delle specie da raccogliere e di quelle, considerate nocive perché tossiche o esplicitamente velenose e anche mortali, è bene lasciare dove sono. Di ciò sono ben al corrente le persone che hanno conseguito il tesserino regionale, che abilita alla raccolta dei funghi ed il cui rilascio è subordinato alla frequentazione di un breve corso in cui si spiegano a quali  normative ci si deve attenere e quali sono le specie di funghi presenti sul territorio.

Avviene però che a volte si improvvisino “raccoglitori” anche persone che non hanno frequentato nessun corso e, oltre ad infrangere la legge, spesso non riconoscono le specie fungine commestibili da quelle pericolose; tali persone  si arrischiano a volte a mettere nel paniere tutto ciò che possa essere chiamato “fungo”, inconsapevoli dei gravi rischi di avvelenamento a cui espongono sé stessi ed i loro commensali. E’ stato questo il caso di alcune persone con un paniere pieno di funghi che in Valle d’Itria sono state controllate dal Comando Stazione Forestale di Martina Franca e del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale) che operano in provincia. I Forestali, dopo aver per prima cosa rilevato che le suddette persone erano prive dei  documenti, hanno controllato i funghi raccolti, rilevando la presenza in essi di esemplari velenosi. Quella di aver incontrato sul loro cammino la pattuglia dei Forestali che ha provveduto a  sequestrare  ed a distruggere i funghi raccolti è stata infatti una grande fortuna per quegli ignari raccoglitori, che hanno evitato nel migliore dei casi una degenza ospedaliera per avvelenamento.

C’erano, infatti, fra i funghi raccolti esemplari noti con i nomi di Clitocybe nivea, Inocybe rimosa, Lactarius chrysorrheus e Tricholoma saponaceum. I primi due tipi di funghi, come riferito dal micologo. Marcello Palmisano, provocano la “sindrome muscarinica”, che può rivelarsi letale se non si interviene in tempo.

Gli altri due, pur se non letali, sono da considerarsi tossici.

Aeroporto, visita dell’ambasciatore

GROTTAGLIE – L’ambasciatore della Corea del Sud in Italia, SeongHo Lee, in Puglia per approfondire la conoscenza delle attività aerospaziali esistenti nella regione, ha incontrato il presidente del Distretto tecnologico aerospaziale, Giuseppe Acierno, e ha visitato il Distretto Tecnologico, l’Aeroporto di Grottaglie e lo stabilimento Sitael di Mola di Bari. Acierno ha illustrato all’ambasciatore Seong-Ho […]

A Massafra l’impianto sportivo “Io gioco legale” dedicato a Livatino

MASSAFRA – “Di fronte all’odio, alle prevaricazioni, alla violenza, alla mancanza di rispetto verso gli altri, c’è sempre una alternativa migliore. E trovare questa alternativa è compito di noi tutti, ma anche di ciascuno di voi”. Con queste parole il prefetto di Taranto, Demetrio Martino, ha concluso il suo intervento” rivolgendosi a circa 200 ragazzi […]

Ecosostenibilità, finanziate 24 aziende

GROTTAGLIE – Sono 24 le aziende distribuite tra Grottaglie, Pulsano e Statte che hanno ricevuto sino a 25mila euro attraverso il Gal Magna Grecia per il miglioramento energetico e l’ecocompatibilità. L’importo complessivo finanziato ammonta a 600mila euro, mentre l’investimento complessivo è di 1, 2 milioni. “La misura ‘Adeguamento ecocompatibile delle imprese’ – spiega il direttore […]

Pnrr, a Ginosa candidati progetti per oltre 9 milioni di euro

GINOSA – Ammonta a 9.628.000 euro l’importo dei progetti finora candidati al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza dall’Amministrazione comunale Eccoli nel dettaglio: Demolizione e ampliamento palestra “R Leone’’ per 2.330.000 euro. Il progetto prevede demolizione dell’attuale palestra della Scuola Leone e l’ampliamento della stessa, con la realizzazione di un nuovo campo sportivo multifunzionale (per […]