La Festa Patronale di San Giorgio Jonico rimandata a maggio

SAN GIORGIO JONICO – La Festa patronale rimandata a maggio. Com’è oramai noto a tutti, a seguito della riduzione delle misure restrittive in corso per arginare il Covid-19, anche le feste religiose si svolgono oramai quasi tutte in presenza. A maggior ragione quando si parla di feste religiose importanti come ad esempio quelle patronali le quali, è risaputo da tempo, richiamano sempre folle di fedeli proveniente anche da fuori paese.

Quest’anno, tuttavia, la grande festa che si tiene a San Giorgio Ionico il 23 aprile di ogni anno in onore del patrono locale, non è stata fatta. I festeggiamenti sia ben chiaro non sono annullati del tutto ma semplicemente spostati esattamente di 30 giorni, essendo previsti per il prossimo 20, 21 e 22 maggio. La notizia che circolava sottobanco, è giunta ufficialmente a seguito di una apposita locandina circa i dettagli della prossima festa patronale. Una ricorrenza assai sentita che, pur lasciando un poco l’amaro in bocca per l’usanza del giorno di festa 23 aprile la parrocchia, insieme all’apposito Comitato dei festeggiamenti e alla civica Amministrazione, avranno certamente avuto le proprie valide ragioni per questo rinvio. Una di queste potrebbe essere, crediamo, proprio i lavori in corso alla Chiesa Madre, che ne avrebbero di fatto impedito il corretto utilizzo nel corso della grande festa sangiorgese.

La ricorrenza patronale in onore di San Giorgio che, addirittura, dà anche il nome a questa cittadina jonica, ha infatti sempre rappresentato per gli abitanti della cittadina jonica, insieme ai valori religiosi anche una forte occasione di aggregazione e di condivisione collettiva, che affonda le sue radici nel lontano passato. Della vita di San Giorgio non ci sono notizie storicamente fondate, eccetto una tradizione secondo la quale sembra che il santo in questione sia stato un soldato originario della Cappadocia, convertitosi al cristianesimo e successivamente martirizzato sotto Diocleziano intorno al 300 dC. Venerato però fin dai primi secoli del cristianesimo, Giorgio raggiunge comunque la fama santifica principalmente grazie agli scritti di Jacopo da Verazze nel XIII secolo. Notizie le quali risentono, inevitabilmente, di tutte quelle elaborazioni leggendarie tipiche di quel periodo: un soldato dell’esercito romano, Giorgio appunto, che aveva abbracciato la fede cristiana, salva una fanciulla dall’essere sbranata da un drago il quale, a sua volta, viene ucciso dallo stesso cavaliere con la propria lancia.

Anche la comunità di San Giorgio Ionico, da questo punto di vista, si allinea al tratteggio istituzionale di questa figura religiosa, ricorrendo all’iconografia classica e con la presenza locale di ben due statue del santo: una lignea e una in cartapesta che viene portata in processione, entrambe custodite nei locali parrocchiali della chiesa cittadina intitolata a Maria SS. Del Popolo. Non resta che attendere, quindi, la grande festa di maggio la quale, com’è nel calendario, comincerà già il 18 del mese prossimo, con il triduo di preparazione ai festeggiamenti.

Aeroporto, visita dell’ambasciatore

GROTTAGLIE – L’ambasciatore della Corea del Sud in Italia, SeongHo Lee, in Puglia per approfondire la conoscenza delle attività aerospaziali esistenti nella regione, ha incontrato il presidente del Distretto tecnologico aerospaziale, Giuseppe Acierno, e ha visitato il Distretto Tecnologico, l’Aeroporto di Grottaglie e lo stabilimento Sitael di Mola di Bari. Acierno ha illustrato all’ambasciatore Seong-Ho […]

A Massafra l’impianto sportivo “Io gioco legale” dedicato a Livatino

MASSAFRA – “Di fronte all’odio, alle prevaricazioni, alla violenza, alla mancanza di rispetto verso gli altri, c’è sempre una alternativa migliore. E trovare questa alternativa è compito di noi tutti, ma anche di ciascuno di voi”. Con queste parole il prefetto di Taranto, Demetrio Martino, ha concluso il suo intervento” rivolgendosi a circa 200 ragazzi […]

Ecosostenibilità, finanziate 24 aziende

GROTTAGLIE – Sono 24 le aziende distribuite tra Grottaglie, Pulsano e Statte che hanno ricevuto sino a 25mila euro attraverso il Gal Magna Grecia per il miglioramento energetico e l’ecocompatibilità. L’importo complessivo finanziato ammonta a 600mila euro, mentre l’investimento complessivo è di 1, 2 milioni. “La misura ‘Adeguamento ecocompatibile delle imprese’ – spiega il direttore […]

Pnrr, a Ginosa candidati progetti per oltre 9 milioni di euro

GINOSA – Ammonta a 9.628.000 euro l’importo dei progetti finora candidati al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza dall’Amministrazione comunale Eccoli nel dettaglio: Demolizione e ampliamento palestra “R Leone’’ per 2.330.000 euro. Il progetto prevede demolizione dell’attuale palestra della Scuola Leone e l’ampliamento della stessa, con la realizzazione di un nuovo campo sportivo multifunzionale (per […]