x

x

«No all’aumento dei volumi per il trattamento di rifiuti»

Vito Parisi

GINOSA – “Solo qualche settimana fa abbiamo approvato in Consiglio comunale una mozione che ci impegna a far sì che nel nostro territorio non ci siano più aumenti di volumi per il trattamento di rifiuti. Questo concetto sarà ribadito anche per l’impianto Aseco”. Così il sindaco di Ginosa, Vito Parisi, a seguito della conferenza di servizi del 22 giugno scorso per il riesame dell’Aia dell’impianto di compostaggio Asecp per l’adeguamento alle Bat (le migliori soluzioni tecniche impiantistiche) di settore.

“A tal proposito, c’è poca chiarezza sul documento tecnico esaminato rispetto alla capacità autorizzata- aggiunge il primo cittadino-in particolare, desta preoccupazione il passaggio in cui si legge che “la somma aritmetica dei quantitativi previsti per ogni linea potrebbe essere superiore al quantitativo autorizzato come capacità massima annua dell’installazione (80.000 t/anno) di cui: 70.000 t/a di Forsu, 25.000 t/a di sfalci e 25.000 t/a di fanghi”. Non saranno accettate deroghe sulle 60.000 tonnellate annue di cui si era già discusso. In caso contrario, ci opporremo in ogni sede. Si era aperto un dialogo, sulla base del documento presentato in Consiglio, cui sembra non sia stato dato seguito- continua il sindaco Parisi- così come è accaduto in passato, forti del recente impegno preso in Consiglio Comunale nel dire no a nuovi impianti di rifiuti, continueremo a difendere il territorio rispetto a chi ancora oggi, nonostante le parole, continua ad essere incoerente con il passato. Le nostre posizioni non cambiano e non perderò altro tempo, ma Aseco deve decidere da che parte stare”.