x

x

Focus in Prefettura, a Massafra reati in calo

Sicurezza pubblica
La sede della Provincia e della Prefettura di Taranto

MASSAFRA – Nell’ambito del costante monitoraggio dello stato dell’ordine e della sicurezza pubblica nel territorio provinciale, effettuato dal Comitato provinciale O.S.P., presieduto dal prefetto Demetrio Martino, un particolare focus è stato dedicato a Massafra, nel corso di una recente riunione che ha visto la partecipazione del Questore, dei Comandanti Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, nonché del Sindaco e del Comandante della polizia municipale di Massafra.

Dall’esame approfondito della situazione del territorio comunale e dai dati a disposizione delle Forze dell’Ordine non sono emersi elementi di particolare allarme relativamente al territorio massafrese. Anzi, l’indice di delittuosità certificato nel 2021 per Massafra mostra un trend in calo del 19% rispetto al 2019, anno ritenuto più significativo per il confronto, atteso che il 2020 è stato segnato dalla situazione pandemica. Risultano, peraltro in diminuzione tutte le tipologie di reati predatori, dai furti in appartamenti ( 27 nel 2022 rispetto a 34 nel 2020 ed addirittura 38 nel 2019 e 47 nel 2017), a quelli di automezzi ( 43 nel 2022, 82 nel 2021). Dodici sono state le rapine improprie effettuate nell’anno in corso nel territorio esaminato, ma per 11 di esse sono stati accertati i presunti responsabili, grazie ad una risposta tempestiva ed adeguata.

Anche il Sindaco ha confermato come il contesto socioeconomico massafrese non faccia registrare elementi di particolare preoccupazione, sebbene esista una percezione di insicurezza, da parte della comunità locale, relativamente ad alcune zone cittadine caratterizzate da uno stato di abbandono e degrado. Il Prefetto ha disposto che a tale segnalata criticità sarà rivolta particolare attenzione mediante un ulteriore potenziamento del dispositivo di prevenzione e di controllo da parte delle Forze dell’Ordine, secondo modalità operative ulteriormente incisive e visibili ed attraverso apposite ordinanze da parte del Questore per l’intensificazione dei servizi di controllo delle Forze dell’Ordine con la partecipazione anche della Polizia locale. Il Prefetto ha concluso l’incontro ribadendo come la coesione tra le Istituzioni costituisca un valore aggiunto per il raggiungimento di obiettivi e di risultati a vantaggio delle comunità amministrate, in primo luogo la tutela della sicurezza dei cittadini.