x

x

Pulsano, Luigi Laterza: «Al fianco del comparto edilizio»

Luigi Laterza

PULSANO- “L’Amministrazio­ne Comunale è al fianco dei cit­tadini e del comparto edilizio. Importanti novità con l’appro­vazione di due delibere nell’ulti­mo Consiglio Comunale dell’11 giugno predisposte dal Settore Urbanistico e fortemente volute dal sottoscritto in qualità di as­sessore competente e dall’intera maggioranza”.

Soddisfatto Luigi Laterza, as­sessore all’Urbanistica.

“Con l’approvazione della de­libera “Approvazione del Re­golamento per l’attuazione del “Piano Casa” nella fascia costiera, in recepimento del­le modifiche normative inter­venute con la L.R. n. 28/2016 -”Modifiche alla legge regiona­le 30 luglio 2009, n. 14”, si è voluto agire in favore del rilan­cio dell’economia, mediante il sostegno all’attività edilizia, e del miglioramento della qualità architettonica, energetica e am­bientale del patrimonio edilizio esistente- sottolinea Laterza- in coerenza con le norme di tutela del patrimonio ambientale, cul­turale e paesaggistico della re­gione nonché di difesa del suolo, prevenzione del rischio sismico e accessibilità degli edifici.

Indispensabile per perseguire tali finalità è disciplinare l’e­secuzione di interventi di am­pliamento, anche in deroga alla pianificazione urbanistica loca­le, secondo precise modalità e limiti previsti dalla legge senza ulteriori vincoli che ne pregiu­dichino il potenziale applicati­vo.

Altrettanto importante è l’ap­provazione della delibera “L.R. n.33 del 15.11.2007 e ss. mm. ii. “Recupero dei sottotetti, dei porticati e dei locali semin­terrati – Presa d’atto”. Infatti, molti cittadini hanno chiesto, presso l’ufficio urbanistica ed edilizia, di poter effettuare il recupero dei locali seminterra­ti/interrati da destinare a resi­denza o attività commerciali e terziarie- prosegue l’assessore all’Urbanistica- la legge regio­nale e la circolare sopra richia­mate specificano nel dettaglio quali siano i parametri e le con­dizioni a garanzia delle norme minime di igiene.

Con l’approvazione di tale stru­mento l’Amministrazione Co­munale è riuscita a non arrecare limitazioni attuative di tale nor­mativa regionale e, conseguen­temente, a contenere il consumo di nuovo territorio attraverso un più efficace riutilizzo dei volu­mi esistenti nel rispetto delle ca­ratteristiche tipologiche e mor­fologiche degli immobili”.

Anche il sindaco Francesco Lu­poli ha espresso la propria sod­disfazione per il lavoro svolto dal Settore Urbanistico in quan­to con le delibere approvate sono state coniugate la necessità di dare un impulso sostanziale al settore economico edilizio con la salvaguardia del patri­monio paesaggistico storico-ambientale.